PRESS e RECENSIONI - Chow Chow

 

Volume CHOW CHOW di Isabella Milani

Quando apro una nuova monografia su una razza canina, ormai, la apro non prevenuta: DI PIU’!
Perché, diciamolo: sono tutte uguali (comprese le mie).
Origini, storia, standard, allevamento, bla bla. D’altronde, cosa vuoi scrivere su una razza canina? Le cose da dire son quelle, non si scappa: solo che, finché leggi quelle che riguardano il tuo cane o comunque la tua razza del cuore, l’interesse ce lo trovi sempre.
Se devi leggere molti libri, anche su razze che non hai mai posseduto-allevato e che non ti hanno neanche mai interessato più di tanto, apri il volume che già stai sbuffando un po’.
In questo caso devo dire che io partivo avvantaggiata, per due motivi:
a) il chow chow è un cane che mi ha sempre affascinato, anche se non l’ho mai avuto perché lui è un tipo introversissimo e a me piace il cane caciarone;
b) l’autrice, Isabella Milani, è un’amica e una persona che stimo, ma soprattutto credo che sia la più profonda conoscitrice della razza in Italia. In più, so che scrive bene (il che non guasta).
Ho aperto dunque “Chow chow” sbuffando meno del solito, ma ugualmente – confesso – con l’idea di leggere solo qualche pagina qua e là. Invece me lo sono mangiato tutto a colazione (e non solo: anche a pranzo e a cena).
Perché il libro ti prende già dalle primissime pagine, quelle in cui scopri che il chow potrebbe non essere neanche un “cane” nel vero senso della parola, ma potrebbe derivare dalla famiglia degli orsi (peraltro, la faccia ce l’ha!).
Poi ti commuovi e inorridisci pensando che gli antichi cinesi se li mangiavano, cosa nota a tutti: ma scopri anche che i soggetti di pura razza, probabilmente, non venivano affatto serviti in tavola. Questo era il destino (infame) riservato agli incroci, mentre i veri Chow erano cani da caccia, da guardia, da guerra…e perfino “da lana”: il loro sottopelo veniva cardato e filato e utilizzato nel campo tessile.

E poi… e poi non posso mica raccontarvi tutto il libro, ma già soltanto la parte storica è avvincente come un romanzo: per i cultori della razza ci sono anche tutte le “microstorie” dello sviluppo della razza nei vari Paesi del mondo, con i nomi dei soggetti più importanti e – ovviamente – una cospicua parte dedicata all’allevamento italiano.
Questa parte interessa soprattutto i “chowisti” e meno la cinofila “generica” che deve fare una recensione… però la cinofila generica è riuscita a non annoiarsi mai, anche grazie alla ricchissima iconografia: c’è una MONTAGNA di bellissime foto, in questo libro, da quelle storiche a quelle modernissime, praticamente tutte di ottimo livello tecnico. Io sono un po’ fissata con la foto “bella”: quando vedo libro pieni di foto “fatte in casa” in cui non solo non si valorizza il cane, ma a volte non si capisce neanche il soggetto, mi viene un po’ il latte alle ginocchia. Invece qui, anche se non ve ne fregasse più di tanto di conoscere i nomi di tutti i campioni di bellezza dal ’74 ad oggi, vi potreste comunque godere delle gran belle foto…e arrivare così senza neppure uno sbadiglio ai capitoli successivi (etimologia del nome, standard figurato, varietà, colori ecc.), parti tecniche ma molto esaustive.
Siccome è sempre la cosa che mi interessa di più, sono rimasta inizialmente un po’ delusa dalla brevità del capitolo dedicato al carattere…ma poi mi sono dovuta ricredere, perché alla fine del libro (dopo i capitoli più “classici” su allevamento, alimentazione eccetera, che hanno il grandissimo pregio di essere scritti in modo comprensibile a tutti e soprattutto MIRATI proprio al Chow, non generici – se non addirittura copincollati! – come avviene in altri libri) c’è una serie di “racconti e ritratti”che sul Chow dicono più di qualsiasi capitolo tecnico sul carattere. E che valgono da soli il prezzo del libro.

Valeria Rossi - Ti presento il Cane www.tipresentoilcane.it

Chow chow – di Isabella Milani
Edizioni Altea
272 pagine, millemila illustrazioni e foto (non le ho contate, ma sono davvero tantissime e belle)
Prezzo: € 30,00

 ***************************************************************************************

Un sito che recensiamo con vero piacere, perché è nato con un duplice scopo: fare informazione e fungere da punto di riferimento per il "rescue" italiano del chow chow, con la sezione "I chow nei canili" che ha già permesso di trovare famiglia a decine di cani bisognosi di aiuto.
Un esempio che TUTTI i siti specializzati su una razza (per non parlare dei Club di razza!) dovrebbero imitare.
Chow Chow Italia recensioneDetto questo, qui a sinistra potete vedere le diverse sezioni che compongono il sito, creato e gestito - va detto, perché lei non lo fa rimarcare abbastanza! - da Isabella Milani, una delle più grandi allevatrici italiane della razza, profonda conoscitrice del chow e, giusto per non sbagliare...webmaster di professione, il che non guasta certo quando si parla di gradevolezza grafica e di facilità di navigazione.
Dal sito si accede anche a un interessante "chow forum", punto di incontro e discussione per tutti gli appassionati della razza.

Che altro aggiungere?
Nulla, se non... correte a visitare "Chow chow italia"!
La visita è praticamente obbligatoria se siete amanti o proprietari di chow chow; facoltativa ma caldamente suggerita anche se non ne avete mai posseduto né desiderato uno, perché il desiderio... potrebbe venirvi! Magari quello di adottare uno dei cani ospitati nella sezione "rescue".Agli eventuali "non chowisti" suggeriamo in particolare un clic su "chowmania", dove si può trovare una gradevolissima serie di opere d'arte dedicate alla razza; su "rimedi naturali", una sezione dedicata all'omeopatia e per questo interessante per tutti i cinofili, indipendentemente dalla razza posseduta o allevata; e infine su "i vostri racconti", opere letterarie di proprietari di chow talora simpatiche e divertenti, talora commoventi.

QUALIFICA:

Grafica: ECCELLENTE
Navigabilità: ECCELLENTE
Velocità: ECCELLENTE
Contenuti: ECCELLENTE

 ***************************************************************************************

 


PUBBLICITA'
FORUM CHOW CHOW BLOG Chow Chow & Company
 

FORUM CHOW CHOW ITALIA

 

Chow Chow & Company - Diario di bordo nel magico mondo del Chow Chow

 

Website created by Isabella Milani - - Copyright © 2001-2013  by Chow Chow Italia - All rights reserved
Proprietà letteraria e graficca riservata - Le foto sono di esclusiva proprietà di Chow Chow Italia e dei Proprietari dei soggetti ritratti.

COPYRIGHT